Articoli

Tintura sopracciglia: Un piccolo e valido aiuto in estate e non solo

Per chi come me ha sopracciglia piuttosto rade e sfigate, tra i vari prodotti che ci vengono in aiuto, la tintura è di sicuro un valido alleato.

Soprattutto in estate, sento il bisogno di avere sopracciglia più omogenee, proprio perché molti prodotti come matite e mascara tendono inevitabilmente a svanire una volta in spiaggia e a contatto con l’acqua.

Mentre la tintura rimane li, intatta, anche se l’effetto finale è molto più naturale e meno intenso, resta comunque un valido aiuto.

Ho deciso già un po’ di tempo fa di provare ad acquistare una di queste tinte, in questo caso ho utilizzato quella di cui avevo sentito più parlare, cioè Refectocil, con la quale potete eventualmente tingere anche tingere le ciglia.

refectocil1b

Come vi dicevo prima, su di me vedrete un risultato particolarmente naturale, io mi accontento di renderle più omogenee e coprire le zone dove sono più rade, proprio per questo ho scelto di acquistare il colore marrone naturale. Ma se l’effetto che volete ottenere è più marcato, vi basterà acquistare una tonalità più scura ed intensa, basandovi ovviamente dal vostro colore di partenza.

Ma come si tingono queste benedette sopracciglia?

 

  • Innanzitutto con una matita del mio colore disegno il sopracciglio come faccio normalmente, senza però marcare  troppo. Poi con una matita bianca, per essere più comoda a stendere la tintura, marco tutta la zona che non deve  essere toccata.

Come tingere sopracciglia

Come tingere sopracciglia

  • Prendo il mio tubicino di Refectocil marrone naturale, che è il numero 3 e l’acqua ossigenata della stessa linea

Come tingere sopracciglia

  • Stendo su un piccolo contenitore un paio di centimetri di prodotto ed una decina di gocce di acqua ossigenata, e li mescolo assieme con l’aiuto dell’applicatore che trovate all’interno della confezione

Come tingere sopracciglia

Come tingere sopracciglia

  • A questo punto inizio ad applicarlo, prima la parte finale ed infine quella iniziale. Ma è una cosa mia personale, potete applicarlo come meglio credete ovviamente

Come tingere sopracciglia

Come tingere sopracciglia

  • Dopo aver atteso una decina di minuti rimuovo tutto il prodotto in eccesso. Questo è il risultato, come vi dicevo è molto soft e naturale, ma nulla vi vieta di crearne uno più intenso e marcato. Io lo preferisco così perché mi sento libera di utilizzare una matita per dare più colore o di lasciarle così quando preferisco più naturalezza.

Come tingere sopracciglia

Come tingere sopracciglia

 

La tintura dura più o meno 3 settimane, come vi dicevo può essere fatta anche sulle ciglia, ma non ho ancora provato. E comunque se mai lo farò, ovviamente acquisterò quella nera!

( P.s: Sorvolate sulla mia faccia da disperata e le mie ciglia rade, merito purtroppo delle extension che ho tolto di recente, vi ho già annunciato che sto testando un nuovo prodotto che si definisce miracoloso, ne parleremo più avanti però!)

Waist training: Come ottenere un punto vita sottile, ma a che prezzo?

Chi di voi non ha mai sentito parlare di Waist Training? Immagino che conosciate un po’ tutte, chi più e chi meno questo recentissimo metodo di allenamento, il quale promette (se seguito con vera e propria costanza!!) un punto vita a prova di ballerina di burlesque.

Ma la domanda è: Funziona? O meglio, ne vale davvero la pena?

Ma andiamo con ordine…

Nell’ultimo periodo ho sentito molto parlare del “waist training” o “corset training”. La parola allenamento però è fuorviante. Si tratta infatti di una pratica che permette – con la costanza – di modificare la forma del proprio corpo.

In questo caso l’obiettivo è quello di modificare il giro vita, indossando un corpetto molto stretto (e circondato da bacchette di plastica o metalliche) per molte ore al giorno.

Su blog specializzati in questa materia, ho capito che non si tratta di un modo per perdere peso, bensì ad accentuare la forma a clessidra del corpo. Certamente avere lo stomaco “costretto” da questa presa fa diminuire lo stimolo della fame, ma si tratta solo di un effetto collaterale. Mentre è abbastanza assodato che questa costrizione esterna, alla lunga, provoca lo spostamento degli organi interni, che si devono adattare alle nuove forme.

E da qui la mia domanda, sul fatto che ne valga realmente la pena oppure no.

Devo confessarvi che ho provato a indossarlo per qualche giorno, e ho anche accennato qualche esercizio ginnico. Ma personalmente non credo sia una cosa adatta a me.

Certo, mi piacerebbe modellare il mio corpo in un certo modo, ma credo per questo di avere almeno due alternative a disposizione. La prima è un po’ di attività fisica: che sia in palestra o all’aperto (il buon vecchio jogging!), è sempre la soluzione ideale. La seconda, per me, è il mestiere di mamma! Correre dietro due bambini di 5 e 3 anni è l’attività brucia-grassi per eccellenza!

E se non avrò i fianchi di una ballerina di burlesque, poco importa: ho quelli di una mamma felice!

 

punto vita perfetto (4)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

waist training

punto vita perfetto (6)

Punto vita perfetto

Trend 2016: Fuori le spalle, donne

I trend come si sa, sono ciclici. Vanno e vengono, un po’ come fanno le stagioni e gli amori mai del tutto dimenticati.

Ed i capi Off-shoulder non fanno di certo eccezione, questa moda di scoprire le spalle è tornata, ragazze, e ci accompagnerà per i prossimi mesi caldi e temperati.

Quasi nessun capo è rimasto immune da questo trend: Jumpsuit, vestitini corti o lunghi e magliettine come se piovesse, proposte in tutti i colori, tessuti e fantasie possibili.

Ma è uno stile facile da portare oppure no?

Con qualche accortezza non avrete problemi ed ottenere un look perfetto!

Per prima cosa, a meno che non siate assolutamente perfette come Olivia Palermo, la parte inferiore deve essere rigorosamente stretta. Quindi SI a skinny jeans ed a gonne a tubino, assolutamente NO a pantaloni a palazzo o gonne larghe.

Il rischio è di sembrare troppo goffe ed anche di dimostrare qualche chiletto in più di quelli che effettivamente avrete!

Poi, se proprio non resistete all’idea di indossare al più presto un capo simile, prima chiedetevi  se le vostre spalle siano pronte ad essere mostrate, diciamo assolutamente NO ai rotolini che sbucano al di fuori del vestito.

Ultimo consiglio, questo look è tanto bello quanto scomodo! Quindi evitate come la peste borse a tracolla, perché risultano poco pratiche, e per tutte le mamme come me, pregate che vostro figlio/a non vi chieda di essere preso in braccio, apriti cielo!

 

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

ALVISE BUSETTO FOTOGRAFO A MESTRE VENEZIA

 

Credits:

Ph. Alvise Busetto http://www.alvisebusetto.it/

Top: Zara

Jeans: Calzedonia

Borsa: Pull and bear

Scarpa: Barca Stores

Rossetto: Kiko Cosmetics