Outfit primavera: La sottile arte di vestirsi a strati

Buongiorno!

Ormai la primavera è arrivata da un po’, finalmente aggiungerei, e con essa sono ritornate le splendide ed improvvise giornate calde e soleggiate, accompagnate da bruschi e repentini cambi di temperature nel bel mezzo del giorno.

In parole povere, ben arrivata alla stagione del CHE CAVOLO MI METTO??!!!

Si perché, svegliarsi alla mattina e decidere un outfit adatto alla giornata in questo periodo è davvero un impresa.

Ed ogni giorno le domande gira e rigira sono sempre le stesse:

Maniche lunghe o corte? Spolverino o direttamente chiodo in pelle? È troppo presto per i sandali aperti???!

Questi ed altrettanti mille sono i dubbi di stile che ci assalgono, e la soluzione è sempre la stessa, vestirsi a strati.

Quindi si al mix and match per quanto riguarda le pesantezze, mescolate capi prettamente estivi ad altri che utilizzate anche nei mesi più freddini, l’effetto sarà oltre che comodo, allo stesso tempo stiloso.

Fregatevene di apparire ridicole, osate un po’ di più, sentitevi sicure ed a vostro agio con qualsiasi abbinamento, anche il più improbabile.

Perché alla fine la moda è anche questo, DIVERTIRSI.

Io non mi faccio problemi di abbinare a sandali e camicetta leggera, un gilet in ecopelliccia per staccare un po’, e sopravvivere ad un leggero venticello che soffia a volte in questi giorni, ma con stile ovviamente!

Oppure potete iniziare a scoprire un po’ le gambe con qualche vestitito leggero e sfizioso, però in contrasto con uno stivale ed un giubbo in pelle da abbinarci.

Allora, osiamo un po’!?!

 

URBAN STYLE BLOGGERblogger italianablogger italianablogger italianablogger italianablogger italianablogger italianablogger italianablogger italianablogger italianaurban style bloggerurban style blogger

Camicia: Forever 21

Gilet ecopelliccia: The Shoplowcost

Jeans: Diesel

Sandalo: Boohoo

Ph. Andrea Mangoni http://andreamangoniphoto.blogspot.it/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *